Come si sono evolute le tende nel tempo?

La storia delle tende segue quella dell’uomo che ha sempre avuto il bisogno naturale di proteggersi. Il campo tessile ha seguito l’evoluzione che partendo da tecniche manuali è arrivato ad utilizzare macchinari sempre più tecnologici per la produzione di tendaggi.

Le tende esistono dal periodo Neolitico, scoperta fatta grazie a scavi archeologici: erano oggetti molto rudimentali, ma in grado di dare l’effetto richiesto.
Col passare del tempo l’attività di tessitura è diventata sempre più un segno di riconoscimento di famiglie e di laboratori artigianali, fino ad arrivare al periodo Romano in cui ad occuparsi dei tessuti erano soprattutto gli schiavi. I tessuti arrivavano dalle terre mediterranee o dall’Oriente, ma con il crollo dell’impero romano, la lavorazione dei tessuti diventa un mestiere d’alto rango e le corporazioni medievali la custodiscono gelosamente facendo del nord Italia capitale della produzione. I migliori tessuti vengono commercializzati principalmente a Firenze che aveva un vasto assortimento di materie prime.

Durante il 1400 le finestre non erano realizzate in vetro, ma avevano semplici tende per riparare le persone che vivevano all’interno delle case. Dal 1500 arriva il vetro e si teme che il tessuto non abbia più una particolare importanza, cosa che forse accade, fino ad arrivare al 1600 in cui il tendaggio tocca il momento del suo massimo splendore. Gli artisti sarti e tappezzieri impreziosivano i tessuti anche con metalli tra cui oro e argento. 
Dal 1700 le tende diventano adornamento necessario di ogni villa o reggia. Basti ripensare alla reggia del Re Sole a Versailles. La tenda non era più solo funzionale, ma impreziosiva i luoghi, dimostrando ricchezza e gusto estetico. In quel periodo inoltre cresce la tecnologia legata ai tendaggi: nascono le “tende a picchetto” ossia tende collegate ad un movimento meccanico che le avvolgeva in base alle esigenze di luce. Aumentano le invenzioni e sorgono le tende a principessa (quelle arricciate), le tende olandesi (che si increspano in pieghe dritte da sembrare quasi persiane) e così via. I tessuti cambiano ogni volta e ad inizio 1800 si usa molto la lana, il tulle, la parcana e altri tessuti.

Dal 1800 vanno di moda le stampe a fiori che danno alle tende un aspetto moderno. Inoltre i colori cominciano ad essere accesi, in netto contrasto con la mantovana, per creare toni di luce particolari nelle stanze e al tempo stesso dare un aspetto più sfarzoso. Ovviamente la Rivoluzione Industriale portò grandi cambiamenti nel settore tessile. A Joseph-Marie Jacquard si deve l’invenzione del telaio che permetteva l’esecuzione di complessi disegni. Inizia così la produzione in serie dei tendaggi. Le tende vengono usate per diversi motivi, tra cui proteggere quadri e libri delle biblioteche dalla polvere, oppure come divisorio delle stanze o infine per creare il famoso letto a baldacchino.

Ad oggi, restano l’oggetto più utilizzato per proteggere la casa dai raggi del sole o dalle intemperie: i tessuti e le tecnologie sono diverse e ognuna si adatta precisamente al gusto di chi lo acquista.

Exyl: la pergola autoportante in alluminio
03/06/2020

Exyl: la pergola autoportante in alluminio

Pergotenda® Exyl della Corradi è la pergola...

Basta insetti: scopri la Zanzariera Sintesi
26/05/2020

Basta insetti: scopri la Zanzariera Sintesi

Le zanzariere rappresentano l'elemento indispensabile...

Pergotenda Kubo: esterni personalizzati
19/05/2020

Pergotenda Kubo: esterni personalizzati

La Pergotenda Kubo è un pergolato in alluminio Corradi: unisce...

Bonus tende 2020: Decreto Rilancio
15/05/2020

Bonus tende 2020: Decreto Rilancio

Dopo il DL del 13/05/2020 pensiamo sia il caso di fare un po' di chiarezza...

Pergola Tenda Corradi: per il tuo giardino
11/05/2020

Pergola Tenda Corradi: per il tuo giardino

La Pergotenda in alluminio Palladia è una pergola la cui...

Siamo tornati! Pronti con le nuove tende da sole?
07/05/2020

Siamo tornati! Pronti con le nuove tende da sole?

Dopo questo periodo di incertezza dovuto al covid siamo felici...

TOP